In Serie A cambia ancora la vetta, il Napoli supera l’Inter

napoliGli anticipi del sabato rivoluzionano ancora una volta la vetta della classifica. Il Napoli approfitta del passo falso dell’Inter, prima dura sconfitta per la squadra di Spalletti, e si riappropria della vetta solitaria della classifica festeggiando anche il fantastico traguardo di Hamsik che raggiunge Diego Armando Maradona in testa alla classifica marcatori, con 115 gol nella storia azzurra. La Roma vince al 94’ e non perde il passo lasciando aperto ogni possibile scenario. Brutta e pesante sconfitta per il Milan che si arrende all’Hellas Verona.

Il Napoli vince e riconquista la vetta

La squadra di Sarri espugna Torino con una gara strepitosa. I tre gol giunti nei primi 30’ (4’ Koulibaly, 25’ Zielinski, al 30’ il gol numero 115 di Hamsik) del primo tempo regalano alla squadra di Sarri vittoria e primato. Il Torino completamente soggiogato nel primo tempo si riprende nella ripresa con il gol di Belotti, ma l’infortunio di Ljajic con i cambi già effettuati lascia i granata in 10 uomini e il Napoli vince ancor più agevolmente.

interPrima pesante sconfitta per l’Inter contro l’Udinese

L’Inter un po’ a sorpresa perde contro un’ottima Udinese. I nerazzurri in casa affrontano la prima sconfitta dell’era Spalletti perdendo il primato in favore del Napoli. L’Inter non gioca male e dopo il gol di Lasagna pareggia con Icardi chiudendo il primo tempo sull’1-1. Nella ripresa però i nerazzurri sono in affanno e subiscono senza riuscire a reagire il gioco dell’Udinese che con grinta e intelligenza tattica raddoppia con il rigore di De Paul (assegnato dal VAR) e segna la terza rete con Barak. La vittoria dà morale agli ospiti e lascia increduli gli interisti.

La Roma vince di misura contro il Cagliari

romaLa Roma passa solo al 94’ ma conquista tre punti importantissimi (considerando la sconfitta dei nerazzurri e la gara ancora da recuperare). I giallorossi contro il Cagliari non offrono una grande prestazione sprecando anche un calcio di rigore assegnato con l’ausilio del VAR, dal dischetto Perotti passeggia aspettando un movimento del portiere avversario per sorprenderlo ma Cragno non si lascia sorprendere e annienta un tiro telefonato e debole. La partita resta complicata per la Roma grazie alla chiusura perfetta ed ermetica degli ospiti che non affondano ma coprono e difendono. Il Cagliari tiene bene il campo e si arrende solo al 94’ con il gol di Fazio (convalidato dal VAR) che fa esplodere l’Olimpico.

Il Milan crolla contro l’Hellas Verona

gattusoIl Milan non si ritrova più e subisce un’altra pesante sconfitta contro l’Hellas (sconfitto solo qualche giorno fa in Coppa Italia dal Milan con il medesimo risultato). Un rotondo 3-0 che evidenzia per l’ennesima volta le lacune dei rossoneri. La squadra di Gattuso gioca bene in avvio ma è il Verona a portarsi in vantaggio con Caraccialo. Il gol spezza definitivamente le difese dei rossoneri che nella ripresa subiscono il colpo del definitivo ko: Kean e Bessa completano l’opera conquistando una importante vittoria in chiave salvezza, vendicando il risultato subito mercoledì in Coppa Italia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *