La Trastevere meno nota : Via della Luce e dintorni

Biscottificio Innocenti

Il Quartiere di Trastevere è ormai diventato il centro della movida serale romana. E’ il posto più frequentato dai giovani romani e dai turisti e pullula di locali di ogni genere aperti fino a tarda notte. Nelle serate del weekend, passeggiare per i vicoli di questo rione, che come nessun altro rappresenta la romanità più verace ed autentica, risulta quasi impossibile tanta è la gente che affolla ogni via.

Case secolari in Via della Luce

Se durante il giorno sono i monumenti della città eterna a raccogliere l’interesse dei turisti, al calar di sole Trastevere diventa il punto di attrazione principale con i suoi mille Ristoranti, i Pub e le taverne che offrono spuntini e musica, le sue mille Chiese.

Il vocìo, la musica, i ragazzi con in mano uno shottino, o shortino come alcuni chiamano il bicchierino di superalcolico che ha il compito di abbassare i freni inibitori, fanno parte ormai integrante delle serate Trasteverine.

Sono noti a tutti i luoghi più famosi e frequentati del Quartiere: Piazza Trilussa con la sua scalinata dove è praticamente impossibile trovare posto per sedersi, la bellissima Piazza Santa Maria in Trastevere, i locali di Vicolo del Cinque (uno dei più famosi è il Ristorante dell Parolaccia) e di Via della Scala. Ponte Sisto con le sue stupende vedute al tramonto o in notturna. Anche l’Isola Tiberina con la sua magia senza tempo, fa parte di queste gettonatissima location !

I Trasteverini DOC, quelli che da generazioni animano vicoli e botteghe di questo che a tutti gli effetti è il cuore pulsante della città da sempre, conoscono un’altra Trastevere caratteristica, a pochi passi da quella più inflazionata e chiassosa.

Scorcio di Via Zanazza Giggi

La zona è quella racchiusa tra Piazza del Drago, Via della Luce, Vicolo del Buco, Via della Lungaretta e Via Zanazza Giggi. E’ incredibile scoprire la ricchezza di tradizione e l’unicità di eccellenze concentrata in cosi’ poco spazio.

Si comincia dal Vicolo del Buco dove si passeggia sotto le finestre della casa romana di Lucio Dalla, segnalata da una targa affissa da poco grazie all’interessamento di tanti suoi colleghi capitolini.

Pochi metri più in là si incontra Piazza del Drago, pittoresca location per i palazzi storici che si affacciano su di essa e per i Ristoranti che catturano l’attenzione di turisti e romani : la raffinatezza e l’ambiente intimo del “Dar Sor Olimpo al Drago” cosi’ come la superba cucina tipica romana proposta dall’antica Osteria “Papa Re”.

Nella vicina Via Della Luce non si può non fare tappa presso il “Biscottificio Artigiano Innocenti” che da oltre 100 anni riempie di profumi unici questa via. Il Biscottificio è anche parte di visite organizzate di gruppi turistici in soggiorno a Roma che rimangono rapiti dalla cortesia della titolare e dalla bontà dei tanti prodotti in vendita.

Nell’adiacente Via Zanazza Giggi si trova invece il “Puff“, locale di Cabaret e oggi anche Ristorante creato oltre 50 anni fa dall’artista Lando Fiorini che ne ha fatto luogo di ritrovo di tanti attori e cantanti che da questo palco hanno poi spiccato il volo per palcoscenici nazionali ed internazionali.

Casa di Dante

Tutto intorno a queste vie, palazzi della Trastevere Medioevale (tra cui la Casa di Dante a Piazza Belli), chiese (un piccolo gioiello è Santa Maria della Luce), forni storici (l’Antico Forno di Via Della Lungaretta) e le tante botteghe in cui si respirano i mestieri di una volta.

Trattoria Papa Re in Via della Lungaretta

Questa parte di Trastevere è forse meno frequentata di quella mondana delle serate del weekend ma è cosi ricca che merita di essere considerata e goduta come una delle tante bellezza della città eterna !

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.