Calcio europeo: City Show, Loco Bielsa Flop

Guardiola_BielsaL’ultimo week end calcistico nei principali campionati europei ha visto tutte le favorite alla vittoria finale vincere i rispettivi incontri.

In Serie A rimangono a punteggio pieno Juve, Napoli e Inter vincente solo nel finale a Crotone grazie a Skriniar e Perisic ma dopo aver sofferto la coriacea squadra calabrese e il caldo dello “Scida”. Spalletti fortunato ma lancia un segnale preciso al campionato, l’Inter c’è.

In Premier vola il City di Guardiola, al comando con l’altra di Manchester: dopo i 5 gol al Liverpool altri 6 al Watford in trasferta. Si preannuncia una sfida Pep/Mou per la Premier? In Spagna torna alla vittoria il Real a San Sebastian contro la Real Sociedad ancora a punteggio pieno: partita intensa e spettacolar, vittoria per 3 a 1 dei blancos che si rilanciano in classifica anche se il Barcellona, seppur soffrendo, non ha “steccato” contro il Getafe.

Riprende la marcia del Bayern Monaco in Germania con una netta vittoria contro il Mainz. Il Dortmund capolista rifila una netto 5 a 0 al Colonia in crisi nera e a secco di punti. Primo caso di VAR contestato in Germania, il Colonia chiederà l’errore tecnico e la ripetizione della partita. In Francia PSG inarrestabile ancora a punteggio pieno, non si vedono avversari all’orizzonte: solo alcune crepe nello spogliatoio, tra i tanti sudamericani, potrebbero intaccare le certezze della squadra di Emery.

 TOP – City Show

5 gol al Liverpool, altri 6 al Watford, spettacolo, giocate sensazionali dai singoli ma soprattutto un’amalgama di squadra finalmente vicina alle idee del proprio allenatore e una ritrovata solidità difensiva. La Premier ed i suoi ritmi alti sembrano non essere più un problema per il gioco di Pep Guardiola. Il suo City è il candidato più autorevole alla vittoria finale del campionato più ricco ed equilibrato del mondo.

 Cosa è cambiato dallo scorso anno? La campagna acquisti/cessioni è stata faraonica come ci si aspettava ma lo fu anche l’estate precedente. La vera rivoluzione di quest’anno è tattica. Guardiola si dimostra tecnico intelligente e capace di non snaturare i valori dei suoi giocatori. Con due punte centrali di livello mondiale come “el Kun” Auguro e l’astro nascente del calcio brasiliano Gabriel Jesus, il tecnico catalano ha cambiato sistema di gioco schierando, molto spesso in questa stagione, il City con un inedito 3-1-4-2. La difesa a 3 non è un vero e proprio unicum “guardioliano” ma certamente non è mai stata il marchio di fabbrica dell’ex tecnico di Barcellona e Bayern Monaco. Grazie a due esterni a tutta fascia come Walker e Mendy, Guardiola ha introdotto questo sistema di gioco alternandolo al classico 4-3-3 utilizzato, ad esempio, contro il Watford dando prova di duttilità e lettura delle partite tenendo conto degli avversari. Stratega.

 “Loco” flop

Mai banale, a volte geniale, amato o odiato, vincente o perdente: Marcelo Bielsa, detto “el loco” non conosce mezze misure. Il suo calcio è tutto o niente e spesso accade che le sue squadre abbiano rigetti clamorosi. In questa stagione è tornato ad allenare in Francia, al Lille, con l’obiettivo almeno del quinto posto. Dopo 6 giornate il Lille ha racimolato solo 3 sconfitte, 2 pareggi e 1 sola vittoria trovandosi ai margini della zona retrocessione. Il gioco non decolla, molti giocatori hanno cambiato ruolo e non stanno rendendo secondo le attese, lo spogliatoio è già una polveriera multietnica: è formato da tanti giovani talentuosi ma senza un vero leader carismatico. Avventura già al capolinea?

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *