Serie A: la Juventus batte la Lazio e ipoteca lo scudetto

Una doppietta di Ronaldo (foto), in tre minuti, ipoteca lo scudetto (il nono consecutivo) per la Juventus.

I biancocelesti provano a tenere testa alla Juventus facendo tremare il palo con il bel tentativo di Immobile, nel primo tempo, nella ripresa però la Lazio lascia campo libero a Cr7 che non perdona e mettendo a segno una doppietta vincente consegna alla Juventus lo scudetto, a nulla serve il rigore di Immobile nel finale. Il campionato non è ancora terminato ma le rivali sono sempre più lontane e stanche con la Juventus lanciatissima in vetta.

La Lazio si arrende alla Juventus

Tra pali e gol segnati la Juventus mette le mani sullo scudetto portandosi a +8 dall’Inter, fermata dal pareggio esterno con la Roma di Fonseca. La partita alterna momenti vivaci ad attimi lenti non lasciano decollare il match. A dare inizio ai giochi, nel primo tempo, è il palo di Alex Sandro al quale risponde Immobile. Solo Cr7,  prima su calcio di rigore poi con la doppietta che spegne la Lazio, mette a segno i due gol che ipotecano il nono scudetto consecutivo.

Solo un pareggio nel bel match tra Roma e Inter, sempre più lontana dalla Juventus

L’Inter strappa solo un pareggio ai giallorossi e si allontana sempre più dalla vetta. Mancano ancora poche giornate al termine di questo anomalo campionato e l’Inter si allontana ancora dalla vetta lasciando la Juventus a +8 in classifica. Il match tra Roma e Inter è vivace e ricco di gol, i giallorossi giocano meglio a tratti ma dopo 15’ sono sotto di un gol. Lo svantaggio non spegne il mach e la Roma dà vita a una bella e fortunata rimonta con due reti che sembrano chiudere la partita. L’Inter non ci sta, gioca per un traguardo importante e al minuto 88’ grazie al calcio di rigore messo a segno da Lukaku lo raggiunge: i nerazzurri pareggiano e si qualificano per la prossima Champions League.

Il 2-1 tra Juventus e Lazio non è il solo

Napoli batte 2-1 l’Udinese in un match complicato ed emozionante. I friulani si chiudono bene in difesa e trovano il giusto slancio per attaccare portandosi in vantaggio. I partenopei non si lasciano intimorire e in rimonta conquistano la vittoria.

Anche il Genoa si impone 2-1 sul Lecce. Il Genoa si aggiudica l’importante scontro salvezza conquistando tre punti importantissimi su un Lecce ormai già con un piede in Serie B.  

Partita bella intensa tra Brescia e Spal, vinta dopo una dura lotta dal Brescia non ancora salvo contro una Spal ormai già matematicamente retrocessa. I tre punti conquistati portano il Brescia a -9 dal quartultimo posto con ancora la possibilità di salvarsi.

Vincono anche  Fiorentina, Sampdoria e Milan

La lotta salvezza è entrata nel vivo, la Fiorentina con la bella vittoria (2-0) sul Torino ipoteca la permanenza in Serie A, discorso ancora aperto per i granata fermi a 37 punti in classifica.

Si salva invece la Sampdoria grazie alla bella vittoria in rimonta sul parma. Guidata da Ranieri la Sampdoria, squadra allo sbando per la maggior parte del campionato, rinasce e conquista un posto in Serie A anche per la prossima stagione. Il Parma sembra mettere in cassaforte il risultato un 2-0 pesante che sembra imbrigliare la squadra di Ranieri. I blucerchiati soffrono ma nella ripresa risorgono e in rimonta battono un parma strepitoso con un divertentissimo 3-2.

Il Milan non si ferma più ed è sempre più vicino all’Europa League

Il Milan non si ferma più, vince ancora e lo fa con prepotenza imponendosi con un netto e sono 5-1 sul Bologna. La squadra di Pioli si mostra ancora una volta in perfetta forma e conquista un altro importante tassello nella corsa all’Europa League.

Solo un pareggio tra Cagliari-sassuolo e Hellas Verona-Atalanta

L’Hellas Verona ferma l’Atalanta con un pareggio che allontana la vetta. La Squadra di Gasperini soffre il gioco dell’Hellas e va oltre il pareggio 1-1.

Pareggio (1-1) anche tra Cagliari e Sassuolo. Il pareggio complica il sogno Europa per il Sassuolo che non riesce a risalire la classifica con ancora poche gare da giocare. Il Cagliari si accontenta di un pareggio che conferma un buon momento, assestandosi a metà classifica senza ormai chiedere altro al campionato.

C’è ancora tempo per mettere a segno gli ultimi colpi, il campionato non è ancora finito…

Fonte foto: tuttosport.com

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.