Nuove emozioni al cinema grazie a Sky Arte, arriva Michelangelo Infinito

Il binomio tra Sky, Vatican Media ed i Musei Vaticani, con le loro potenti e suggestive creazioni, ci hanno ormai abituato a godere dell’Arte più alta sul grande schermo all’insegna della cura dei dettagli e dell’innovazione tecnologica.

Dopo i capolavori assoluti e grandi successi di critica e pubblico che rispondono ai titoli di ‘San Pietro e le Basiliche Papali di Roma’, ‘I Musei Vaticani in 3D’, ‘Firenze e gli Uffizi in 3D’, ‘Raffello il Principe delle Arti’ e ‘Caravaggio Anima e Sangue’, ecco sbarcare nelle sale cinematografiche ‘Michelangelo Infinito‘ .

La nuova attesissima produzione, realizzata con Magnitudo Film e distribuita da Lucky Red, andrà in onda per sette giorni, dal 27 Settembre al 03 Ottobre nei migliori cinema Italiani, in tecnologia 4K HDR !

Chi ha avuto la possibilità di vedere la pellicola in anteprima l’ha descritta come un autentico capolavoro, il momento di passaggio dai ‘docu-film‘ all’innovativo filone denominato ‘film di autorevole finzione‘,  un mix di approfondimento e di rigore filologico con l’aggiunta di un grande e più intenso coinvolgimento dello spettatore.

Enrico Lo Verso è Michelangelo nella Cava Ruggetta di Carrara

Un esempio tangibile di questo nuovo stile è per esempio la Cava di marmo dove Michelangelo viene rappresentato : è la stessa Cava Ruggetta di Carrara dove il Maestro andò per scegliere il marmo che usò per scolpire la Pietà. Quell’enorme, Infinito, blocco (da qui il titolo del film) dove l’Artista immaginò la sagoma del David !

Il ruolo di Michelangelo Buonarroti è interpretato magistralmente, si nell’aspetto psicologico che in quello emotivo, dall’ottimo Enrico Lo Verso.

La vita del Maestro, l’elaborazione delle sue opere, il suo pensiero, sono raccontate magistralmente incrociando fonti autobiografiche e le molte lettere scritte dallo stesso artista con il supporto della voce di campo di Giorgio Vasari, interpretato ottimamente dall’attore Ivano Marescotti.

Il punto di massima intensità della pellicola è comunque senza ombra di dubbio la realizzazione di quell’immortale capolavoro che risponde al nome di Cappella Sistina!

Ivano Marescotti interpreta Giorgio Vasari, primo biografo di Michelangelo

Qui il genio Fiorentino del Rinascimento, viene mostrato in tutto il suo essere inquieto e passionario, nella suggestiva immagine dei quei giorni del 1508 quando iniziò a pensare a come sostituire la volta precedentemente affrescata da Pier Matteo da Amelia nel 1479.

Fortunatamente, una crepa apertasi nella volta, diede a Papa Giulio II l’occasione per incaricare il Buonarroti per la realizzazione dell’opera che dopo oltre 500 anni il mondo ci invidia !

Michelangelo Infinito sarà proiettato in contemporanea in 300 sale del nostro paese per essere riproposto sui canali Sky in un futuro.

Il popolo della Cultura è pronto a mobilitarsi per questo atteso evento!

1 risposta

  1. Avatar
    Raffaella

    L’ho visto. Meravigliosa chance di accostarsi alle opere del Maestro, gustandone i minimi particolari. Sulla storia della sua vita avrei approfondito alcuni particolari che hanno influenzato anche la sua arte, ma va bene così. Delusa, invece, dalla recitazione di Lo Verso e soprattutto dall’accento siciliano che non riesce ad abbandonare neppure quando interpreta un fiorentino! Ci sono attori decisamente più in parte che avrebbero potuto essere scelti ….!

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.