Il sindaco di Roma Capitale Gianni Alemanno contestato alla Garbatella

l43-alemanno-130125220701_medium

Giornata funesta per il sindaco di Roma Capitale Gianni Alemanno che, in tour elettorale alla Garbatella, è stato duramente contestato da un gruppo di abitanti della zona che non hanno esitato ad offendere il primo cittadino sia all’inizio della sua visita col grido “Fuori i fascisti”, che alla fine del tour quando Alemanno stava visitando il celebre bar dei “Cesaroni”. Proprio lì, davanti al celebre ritrovo, alcune persone hanno criticato aspramente il Sindaco con cori come “Vattene a casa, non ti vogliamo qui. In 5 anni hai rovinato questa città”. A quel punto è dovuta intervenire la polizia per proteggere l’incolumità del primo cittadino che non si è sottratto al confronto ma anzi ha cercato anche di controbattere ai manifestanti. L’acceso dialogo però è durato poco visto che poi Alemanno è stato scortato via proprio dalle forze dell’ordine mentre dalla folla si alzava l’urlo “Roma Libera”.

di Francesco Curreri

foto: www.ansa.it

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *