Grandi sorprese nella fase a gironi del Mondiale 2018

Con l’Italia grande esclusa dal Mondiale gli italiani appassionati di calcio non possono fare altro, anche se con un po’ di rammarico e tanta invidia, se non osservare gli altri grandi protagonisti della fase a gironi del Mondiale 2018.

Tra le tante partite già disputate le più attese erano senza alcun dubbio Portogallo-Spagna, Francia-Australia, ArgentinaIslanda, Germania-Messico, Brasile-Svizzera.

Il risultato più clamoroso della fase iniziale del Mondiale è sicuramente quello che riguarda Argentina e Islanda, con l’isola nordica che al debutto assoluto al Mondiale costringe la favorita Argentina al pareggio. Dopo l’illusorio vantaggio di Aguero (19’), al 23’ Finnbogason gela gli avversari con un pareggio che rimarrà nella storia. A fermare l’Argentina è la poca attenzione mostrata dal giocatore più atteso e rappresentativo Messi, che probabilmente non regge la pressione e dopo una gara non certo brillante fallisce anche il calcio di rigore. Argentina e Messi, dunque, rimandati.

A brillare, invece, è la stella Cristiano Ronaldo con la splendida tripletta rifilata alla Spagna. Quella tra Portogallo e Spagna è una partita bella e intensa terminata con un combattuto e strabiliante 3-3. Ad aprire le marcature è proprio Ronaldo su calcio di rigore dopo 10 minuti di gioco. La Spagna però reagisce immediatamente e pareggia con la perla di Diego Costa. La partita è entusiasmante e dopo la traversa di Isco nel primo tempo il risultato continua a cambiare anche nella ripresa. Ancora una volta Ronaldo cambia il risultato con la doppietta, un tiro violento da fuori area che gela gli avversari almeno sino al pareggio (doppietta anche per lui) di Diego Costa. Una gara strepitosa tra portogallo e Spagna che non tradiscono le attese e mettono in scena attimi di grande calcio. I momenti favorevoli si alternano e nella ripresa ad essere favorita dagli episodi è la Spagna che dopo il turbolento pareggio si porta in avanti (2-3) con Nacho, la palla prima accarezza il palo e poi si infila in rete. Con il sorpasso della Spagna la partita sembra volgere al termine ma ancora una volta è Cristiano Ronaldo a dire la sua sul match con una punizione magistrale che si infila nell’angolino e riporta il risultato in parità. Un 3-3 che ha generato una grande prestazione calcistica.

Non delude invece la Francia che si impone, anche se con grande fatica, sull’Australia per 2-1. La Francia vince ma non brilla, anzi rischia molto in questo match. Le emozioni arrivano solo nel secondo tempo: dopo il vantaggio su calcio di rigore per la Francia, rigore siglato con grande sicurezza da Griezmann, l’Australia fa suo il momento di stordimento e reagisce con grande carattere agguantando il pareggio con Jedinak sempre su calcio di rigore. Solo nel finale grazie al pallonetto decisivo di Pogba, incolpevolmente deviato da Behich, la Francia mette in atto il definitivo sorpasso e si aggiudica un match difficilissimo.

A deludere le aspettative sono sicuramente Germania e Brasile.

La Germania con grandissima sorpresa perde la partita contro un sorprendente Messico che al 35’ del primo tempo trova con Lozano quello che sarà il gol partita. I tedeschi reagiscono ma non riescono a recuperare lo svantaggio perdendo clamorosamente la sfida mondiale.

Deludente anche il Brasile che dopo essersi portato in vantaggio si lascia raggiungere con troppa facilità dagli elvetici, senza riuscire a risollevarsi. Esordio da dimenticare per i verdeoro che non vanno oltre il pareggio (1-1) e sprecano una buona opportunità.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.