Il legame viscerale tra Roma e Alberto Sordi: 100 anni dalla sua nascita

Sordi e Roma, una storia d’Amore

Quello che Alberto Sordi ha portato nei suoi film non è stato tanto la “Storia di un Italiano” come recitava un suo famoso successo ma più propriamente la “Storia di un romano”!

I suoi mille personaggi e caricature sono stati infatti una vera dichiarazione d’Amore alla sua città, alla sua amata Roma!

Se Eduardo De Filippo e Totò sono state le maschere di Napoli, ci sono pochi dubbi che l’Albertone Nazionale sia stato la migliore rappresentazione del romano del suo tempo, con tutti i pregi ed i difetti di questo popolo!

Prima e dopo di lui altri importanti attori hanno legato il proprio nome alla “romanità” ma nessuno è riuscito più di lui a rappresentare il modo di essere e di vivere degli abitanti della Capitale!

Di Roma aveva il DNA più puro essendo nato e cresciuto nel cuore pulsante della città: Trastevere e la sua Piazza San Cosimato dove una targa ci ricorda il luogo dov’era la sua casa nativa.

La carriera importante di un artista a tutto tondo

Sopra Alberto Sordi in una scena del film “Un americano a Roma”

Cantante, doppiatore, compositore, scenografo, attore teatrale: questo è stato Alberto Sordi in aggiunta al fantastico attore cinematografico che abbiamo ammirato per lunghi decenni!

Diede anche la voce ad “Ollio”(Oliver Hardy), partner del comico Stanlio.

Sordi recitò il oltre 200 film risultando uno dei mattatori di quella che fu la Commedia all’Italiana.

Egli spaziò dai ruoli comici a quelli drammatici, lavorando con registi del calibro di Fellini (Lo Sceicco Bianco, I Vitelloni), Corbucci, Dino Risi, Monicelli, Ettore Scola e Vittorio De Sica.

Vinse tanti premi, forse non tutti quelli che il suo talento meritava.

Lo premiarono con 2 Golden Globe, alla mostra di Venezia (anche il premio alla carriera), al Festival di Berlino, a Mosca, a Taormina e in mille altre manifestazioni ma il suo premio più grande fu l’amore del suo pubblico!

I 100 anni dalla sua nascita

Villa Alberto Sordi

Nel 2020, più esattamente il 15 Giugno, si celebreranno i 100 anni dalla nascita dell’istrionico, talentuoso, indimenticabile attore romano.

Per l’occasione, dal 07 Marzo al 29 Giugno 2020, la Fondazione Museo Alberto Sordi aprirà al pubblico le porte della Villa dove l’attore visse per 45 anni, dal 1958 alla sua morte avvenuta nel 2003.

Qui sarà anche possibile visitare una mostra allestita in onore dell’attore dal nome “Il Centenario – Alberto Sordi 1920-2020“, curata da Alessandro Nicosia, Vincenzo Mollica e Gloria Satta.

Per tutto il periodo dell’apertura di quella che fu la sua dimora, un maxi-schermo di fronte all’entrata proietterà i film dell’attore in modo continuo.

Un secondo luogo della celebrazione del centenario della nascita di Sordi, si terrà presso il teatro dei Dioscuri e sarà imperniata sul programma degli anni ’70, Storia di un Italiano.

Il tutto si concluderà il 15 Giugno 2020, giorno del compleanno del mitico Albertone a cui la sua città tutta, c’è da esserne sicuri, tributerà un omaggio con pochi eguali !

Infatti, nei primissimi giorni dopo l’apertura delle prenotazioni, si sono registrati oltre 10.000 biglietti staccati e tantissimi altri ne saranno venduti non appena la notizia della mostra raggiungerà una diffusione maggiore!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.