Europa League: Roma eliminata

romaGrande prova della Roma nel ritorno di Europa League contro il Lione. Cuore e forza trascinano i giallorossi verso il successo sfumato di un soffio, dopo una gara emozionante.

La partita: primo tempo

La Roma è chiamata all’impresa e già nei primi minuti, con un’ottima prestazione, è vicinissima al vantaggio con Bruno Peres che a due passi dalla porta tira di potenza ma trova la traversa e sulla ribattuta Salah manda alto il pallone. Poco dopo è ancora Salah a rendersi pericoloso, dopo aver saltato in velocità la difesa, ma non trova la porta grazie anche e soprattutto all’intervento di Lopes. La Roma cerca subito la rimonta ma al 15’, alla prima vera azione un po’ come all’andata, Diakhaby buca la porta per il vantaggio del Lione. Si complica tutto per i giallorossi che adesso devono ritrovare la giusta grinta pe risalire e al 16’, in mischia, Strootman trova subito il pareggio. Gara avvincente tra Roma e Lione, con i giallorossi desiderosi di riaprire la possibilità di qualificarsi, Salah e Nainggolan guidano l’attacco ma il Lione come prevedibile recupera spesso palla spezzando il gioco della Roma sempre e comunque agguerrita questa sera. Oltre il 30’ i ritmi sono ancora alti, la Roma è un po’ stanca per il buon gioco ma non perde lucidità e qualità e al 40’ Strootman ha una doppia clamorosa occasione per il 2-1, servito da un tocco splendido di tacco di Salah, il giocatore giallorosso a tu per tu con Lopes si fa respingere due volte. La Roma vuole ancora dire la sua e attacca sino allo scadere della prima frazione di gioco ma, nonostante 4’ di recupero non va oltre il pareggio (1-1) che comunque sta stretto agli uomini di Spalletti.

Gran primo tempo della Roma che crea tante occasioni e agguanta il pareggio dopo il vantaggio di Diakhaby, per passare il turno servono ancora due gol ma l’impresa non sembra impossibile.

Secondo tempo

Ottima ripartenza della Roma con Nainggolan che cerca subito il raddoppio ma Lopes con una splendida parata chiude lo specchio della porta (47’). La Roma è grintosa in avvio e il Lione, a fatica, prova a risalire ma non trova spazi ed è costretto a chiudersi in difesa sulle ripartenze dei giallorossi che, al 59’, con l’autorete di Tousart di portano sul 2-1: sull’uno-due tra El Shaarawy e Rudiger intervengono goffamente Jallet e Tousart che mandano il pallone in rete. La Roma crede nella rimonta e al 63’ El Shaarawy, da poco entrato sul terreno di gioco, sfiora il 3-1 sfiorando il palo. Dzeko è sempre troppo imbrigliato ma l’ingresso del Faraone fa rifiatare i giallorossi che vanno in gol proprio con Dzeko ma l’arbitro annulla per fuorigioco inesistente. Non c’è tempo per le polemiche, la Roma corre qualche rischio in questa fase di gioco ma la partita è ancora aperta. I giallorossi provano il tutto per tutto nel finale e Spalletti inserisce Totti, subito pericoloso al primo tocco. Il Lione dal canto suo prova a chiudere i giochi, nelle rare occasioni che riesce a creare soprattutto nel finale approfittando di una Roma protesa in avanti, e all’85’ è Alisson a salvare sul tiro ravvicinato di Cornet. Finale al cardiopalma all’Olimpico, la Roma si spinge in attacco con cuore e forza ma l’assalto non dà i suoi frutti ed è eliminata dall’Europa, nonostante la splendida gara e le immense emozioni.

I giallorossi escono davvero a testa alta dalla competizione, certo le recriminazioni sono tante (dal rigore non assegnato al gol regolare annullato) ma ad aver determinato il mancato passaggio del turno è il disastroso secondo tempo dell’andata. Adesso però per i giallorossi anche la rimonta in Coppa Italia contro la Lazio sembra tutt’altro che impossibile.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *