Una nuova alba per il mondo delle telecomunicazioni

Fibra-OtticaIl mondo delle telecomunicazioni, dopo alcuni anni di stagnazione ed investimenti ridotti da parte degli operatori, è alle porte di una nuova alba tecnologica che porterà innovazione, nuovi servizi e nuova linfa per tutto il settore. Grandi attese anche da parte degli utenti, sia nell’ambito Business che in quello Privato.

La crisi economica ha colpito duramente e, per un periodo prolungato tutto l’ambiente, provocando fallimenti, fusioni, riduzioni degli organici e una contrazione negli investimenti in ricerca e sviluppo. Le difficoltà hanno interessato sia gli operatori che i fornitori di tecnologia.

Per quanto gli operatori abbiano cercato comunque di offrire ai clienti qualcosa di più (velocità nel collegamento Internet domestico, upgrade delle reti mobili al 4G ed alla sua versione avanzata), le novità apparse negli ultimi 5-10 anni sono state principalmente dovute ai Servizi ideati dagli OTT (Over-The-Top).

Internet-of-ThingsIn questa categoria dell’Universo delle Telecomunicazioni (OTT), si muovono colossi quali APPLE (e l’enorme traffico dei suoi iTunes e Apple Store), Facebook, Google e YouTube. Questi non posseggono di norma Reti proprietarie, limitandosi ad utilizzare i Network implementati dagli Operatori Nazionali riconosciuti (Tim, Vodafone, Wind e Tre nel caso del nostro Paese). L’esplosione del traffico dati dovuto all’utilizzo di Video, riprese Live dai Social e l’incremento dei download in generale, hanno comportato la necessità per gli Operatori di dover potenziare le proprie Reti (costi) senza riceverne evidenti benefici (ricavi). Questo ha creato di frequente attriti con gli OTT che di fatto invece hanno avuto fortissimi ricavi senza dover spendere in infrastrutture ma concentrando tutte le loro attenzione sull’ideazione dei contenuti. Gli OTT hanno avuto situazioni di conflitto anche con diversi Paesi Europei per ragioni Fiscali.

Telefonia_4L’esempio più evidente di quanto prima descritto è l’esplosione di WhatsApp: questa funzionalità ha di fatto cancellato l’utilizzo degli SMS che erano fonte di redditività importante per gli Operatori di Telefonia, generando introiti rilevantissimi a chi l’aveva ideata! Nel momento in cui è diventato evidente il successo incredibile che andava a riscuotere WhatsApp (1,2 Miliardi di utenti nel Mondo a Febbraio 2017!), la società è stata acquistata dal colosso Facebook!

Come si diceva all’inizio, nuove tecnologie bussano alla porta e saranno disponibili alle grandi platee nell’orizzonte 2018 – 2020, cambiando radicalmente il sentimento sul settore Telecomunicazioni.

La Fibra Ottica, oggetto di moltissime gare in assegnazione nei prossimi mesi, sarà uno strumento cruciale per lo sviluppo della telefonia fissa/residenziale, con programmi ambiziosi che aspirano a portare la velocità a 100Mb nella grande maggioranza delle abitazioni con delle punte di offerta di 300Mb nelle grandi città! I Player del segmento Fibra sono principalmente TIM, Vodafone, Fastweb, Tiscali ed Infostrada ma nel fermento generale, si fanno largo nuovi soggetti quali OPEN FIBER.

5g-tecnologiaPer quanto riguarda invece il segmento Mobile Broadband, dovremo familiarizzare al più presto con terminologie quali Cloud (la ‘nuvola’ in cui enormi Data System memorizzeranno tutte le nostre informazioni), il 5G ovvero l’evoluzione ulteriore dell’attuale LTE/4G e l’IoT che significa Internet of Things (l’Internet delle cose).

L’arrivo di queste tecnologie nella nostra vita quotidiana arriverà gradualmente, secondo tempi scanditi dalla disponibilità delle diverse piattaforme, dall’assegnazione delle Licenze da parte dei Governi e dalla disponibilità ad investire degli Operatori delle Telecomunicazioni.

Il Mondo in cui vivremo nel 2020 sarà estremamente diverso da quello di oggi!

di Claudio Colis

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *