Benessere e felicità. Consapevolezza e strategie di azione sociale

benessereSi parlerà di ‘Benessere e felicità’ nella due giorni organizzata dal Laboratorio Federiciano della Felicità coordinato dai professori Stefania Arcidiacono, Marco Musella e Mario Rusciano. Il convegno di studi, che si terrà giovedì 23 e venerdì 24 gennaio 2014 alla BRAU, Biblioteca dell’Area Umanistica, di Piazza Bellini, 59, a Napoli, ha per sottotitolo ‘Consapevolezza e strategie di azione sociale’.

Dalla considerazione che l’integrazione di psicologia ed economia sta ribaltando il punto di vista comune sulla comprensione delle decisioni economiche, che stanno nascendo nuove proposte di governabilità delle risorse del pianeta e che microcredito, valore del capitale sociale, gestione consapevole dei beni comuni, inducono ad una nuova visione dei contesti globali da vari punti di vista, l’Università Federico II ha costituito il Laboratorio Federiciano della Felicità, un utile luogo di incontro interdisciplinare dopo la scomparsa del Polo delle Scienze Umane e Sociali, che, guidato dal Presidente Rusciano, giurista del lavoro, dal 2010 al 2012 ha promosso iniziative di dibattito sul ruolo delle humanities nella società contemporanea.

Con il Convegno ‘Benessere e felicità’ prosegue dunque il fecondo dialogo fra economisti, umanisti, psicologi, giuristi, sociologi e, in genere, scienziati sociali allo scopo di arricchirne e valorizzarne metodi e conoscenze.  I lavori si apriranno giovedì 23 alle 14.30 con i saluti di Massimo Marrelli, Rettore dell’Università Federico II, e di Arturo De Vivo, Direttore del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Ateneo. Presenterà il convegno Marco Musella, Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche della Federico II. Numerosi sono gli interventi in programma.

Nella prima sessione si discuterà di ‘Indicatori e misure del benessere e della felicità e prevede le conclusioni di Enrico Giovannini, Ministro del Lavoro. La seconda giornata avrà inizio venerdì 24 gennaio alle 9.30. Al seminario partecipa anche l’artista Giovanni Pirozzi: i suoi allestimenti di manichini con bottiglie di plastica intendono promuovere il benessere nella consapevolezza del rischio ambientale. (noodls)

info: unina.it

foto: yourself.it

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.