Tradizioni Romane: il Miracolo della nevicata del 05 Agosto a Santa Maria Maggiore

IMG_5790-06-08-17-19-33Tra le tante tradizioni della Città Eterna, una si ispira ad una legenda veramente particolare e ancora oggi chiama a raccolta migliaia di Romani e turisti a celebrarla.

Si tratta della rievocazione del Miracolo della nevicata nel piazzale antistante la Basilica di San Maria Maggiore nel quartiere Esquilino.

La legenda vuole che nel 358 d.c., la Madonna apparve in sogno al Papa Liberio e a 2 Nobili dell’epoca, chiedendo loro di costruire una chiesa dedicata a lei. Il mattino seguente il Papa non sapeva dove questa chiesa dovesse essere eretta ma fu raggiunto dalla notizia di una incredibile, straordinaria per il periodo, nevicata avvenuta nella notte proprio sul Colle Esquilino.

A quel punto egli disegnò sulla neve il perimetro di quella che poi sarebbe diventata l’attuale Basilica, ovviamente modificatasi nei secoli, ed avvio i lavori di costruzione della stessa.

                                   IMG_5793-06-08-17-19-33                  IMG_5788-06-08-17-19-33

La rievocazione del Miracolo della neve a Roma il 05 Agosto è diventata di nuovo una tradizione popolare nel 1983 e da 3 anni riscuote successo e provoca emozione nei Romani che ancora non hanno abbondonato la città per il periodo di ferie estive.

Giochi di luce, musica, balli e ovviamente copiose cascate di neve artificiale sono parte della celebrazione che tanto stupore provocano anche nei molti turisti che curiosi si interessano ad una tradizione che richiama eventi di 1700 anni fa.

                                      IMG_5789-06-08-17-19-33                    IMG_5794-06-08-17-19-33

Lo spettacolo della mille luci che giocano con le forme della Basilica di Santa Maria Maggiore, una delle più grandi dell’intero Occidente nonché posto del cuore di Papà Francesco che l’ha visitata più di 50 volte, sono uno spettacolo unico che è divenuto evento nelle estati cittadine.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *