Serie A: Goleada Napoli. Il Crotone sogna la salvezza

napoliLa domenica calcistica regala gioie e dolori: si registra grande entusiasmo per la spettacolare goleada del Napoli che con cinque gol consolida il secondo posto, per un intero pomeriggio. Nella bassa classifica invece, con Palermo e Pescara già in Serie B, solo il Crotone festeggia la vittoria e si riporta con prepotenza nella lotta salvezza anche in virtù delle sconfitte di Genoa ed Empoli dirette avversarie per la permanenza in Serie A.  

Cinque gol riportano il Napoli, momentaneamente, al secondo posto

La squadra di Sarri fa sul serio, con grande determinazione batte anche il Torino e mette pressione alla Roma impegnata nel complicatissimo match contro la Juventus pronta a festeggiare vittoria e scudetto proprio all’Olimpico. Con testa e gambe libere da altri impegni il Napoli mette subito in chiaro le cose a Torino portandosi in vantaggio dopo soli 7’ con Callejon. Dopo il gol il Napoli fa suo il pallino del gioco e domina uno stordito Torino. I partenopei vogliono il secondo posto e giocano con caparbietà costringendo i padroni di casa nella propria metà campo. Il Torino reagisce solo nel finale del primo tempo ma il Napoli ha una marcia in più e fa la partita anche nella ripresa. Dopo un pericoloso tentativo di Boyè (55’) per i granata, Insigne raddoppia (60’) confermando l’ottimo momento della squadra di Sarri che anche oggi sembra inarrestabile. Il terzo gol, infatti, non tarda ad arrivare e questa volta è Mertens a dire la sua sul match (72’) ma la partita non è ancora chiusa e c’è ancora tempo sufficiente per la doppietta di Callejon, (76’) nata da una splendida azione corale, e per il 5-0 firmato Zielinski.

La lotta per la salvezza resta avvincente

Crotone 1- 0 Udinese

crotoneIl Crotone vince e continua la sua lotta portandosi rispettivamente a -1 e -2 da Empoli e Genoa entrambe sconfitte nei match pomeridiani. La squadra calabrese non è nuova ad imprese clamorose e anche oggi con il primo gol in Serie A di Rohden ha rispettato le aspettative conquistando tre punti importantissimi. Il gol, un preciso diagonale, siglato al 19’ dà vigore al Crotone che cerca il raddoppio considerando anche le belle notizie provenienti da Palermo e Cagliari. Gli ospiti subiscono il gioco brillante dei calabresi e non riescono a recuperare lo svantaggio. Il match è divertente anche nella ripresa con l’Udinese in cerca almeno del pareggio e il Crotone vicinissimo al raddoppio con la clamorosa traversa di Trotta (62’). L’Udinese fa la sua partita ma è sempre il Crotone ad avere il pallino del gioco sino al fischio finale che decreta la meritata vittoria dei pitagorici.

Cagliari 3-2 Empoli

cagliariL’Empoli prova a rimanere a galla ma deve arrendersi al Cagliari. Ai rossoblù bastano 7’ per portarsi in vantaggio, Sau sorprende la difesa azzurra in velocità e la mette alle spalle di un incolpevole Skorupski. I padroni di casa giocano con disinvoltura e al 17’ raddoppiano con Farias che con un tiro violento beffa il portiere avversario. L’Empoli non trova la giusta reazione e il Cagliari con la doppietta di Farias si porta sul 3-0 al 45’. Il Cagliari domina il primo tempo e va negli spogliatoi con un netto e meritato 3-0. Gli ospiti nella ripresa conquistano un’ottima occasione per accorciare le distanze, un calcio di rigore per fallo di mano di Murru, ma Pucciarelli dal dischetto non supera Rafael che si oppone con decisione (54’). Dopo il poker fallito da Borriello l’Empoli ritrova concentrazione e concretezza accorciando le distanze con Zajc al 79’ e poi Maccarone all’85’ ma non basta per ribaltare il risultato. Una sconfitta per l’Empoli che alla luce della vittoria del Crotone pesa come un macigno.

Palermo 1-0 Genoa

palermoA decidere il match e complicare la classifica per il Genoa è l’erroraccio di Lamanna che consegna la vittoria al Palermo. Con un clamoroso errore di valutazione di Lamanna che non trattiene la sfera, sul colpo di testa di Rispoli, i padroni di casa si portano in vantaggio al 13’. Il Genoa prova immediatamente a recuperare lo svantaggio ma fatica a trovare la giusta determinazione. Nella ripresa non cambia molto, le occasioni sono poche da una parte e dall’altra e il Genoa non riesce a recuperare complicando la permanenza in Serie A.

Divertente pareggio (1-1) tra Sampdoria e Chievo Verona

sampdoriaEntrambe le formazioni non hanno nulla da chiedere al campionato, si ritrovano a metà classifica e possono giocare con tranquillità. La Sampdoria spinge subito in cerca del vantaggio e gli ospiti faticano a respingere gli attacchi sempre più pericolosi dei blucerchiati. Il buon momento della squadra di Giampaolo si palesa all’11’ con il gol di Quagliarella che da posizione favorevole non perde l’occasione e segna l’1-0. La partita non è particolarmente intensa a causa dei numerosi errori da una parte e dall’altra ma il Chievo Verona lentamente reagisce e trova il pareggio in avvio ripresa (46’) con un gran destro di Inglese che trafigge Puggioni.

Bella vittoria anche per il Bologna sul già retrocesso Pescara

bolognaAnche la gara tra Bologna e Pescara non ha più nulla da dire sul campionato e, infatti, in avvio c’è grande equilibrio. Entrambe le squadre sono comunque aggressive ma ad avere la meglio è il Bologna che al 9’ si porta in vantaggio con il solito Destro che di testa, approfittando del pessimo rinvio di Fiorillo, la mette dentro. La gioia dei padroni di casa è presto sopita dal pareggio del Pescara che con Bahebec buca la difesa avversaria e centra il bersaglio. Tutto da rifare dunque per il Bologna che termina il primo tempo in parità. La squadra di Donadoni però entra subito in partita anche nella ripresa e al 48’ Di Francesco raddoppia infilando il pallone sotto la traversa. Gli ospiti reagiscono subito ma sono poco concreti e la difesa del Bologna controlla e respinge senza troppi affanni e al 92’ trova anche il gol del definitivo 3-1 con la doppietta di Destro.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *