Serie A: anticipi 31^ giornata del campionato

IMG_5960Mancano poche giornate al termine del campionato e l’Empoli, nel match pomeridiano, conquista un altro punto salvezza importantissimo. Il Pescara, invece, abbandona ormai ogni speranza confermandosi ultima forza del campionato. Nel secondo anticipo il Sassuolo ferma l’Atalanta con un pareggio che potrebbe compromettere il cammino dei neroazzurri verso l’Europa. Nell’ultimo anticipo del sabato, invece, la Juventus batte il Chievo Verona e si riporta momentaneamente a +9 sui giallorossi.

Empoli 1-1 Pescara

Il primo anticipo pomeridiano è l’atteso scontro salvezza tra Empoli e Pescara. Lo scontro diretto termina in parità e il risultato sorride sicuramente agli azzurri che tengono a distanze le rivali per la salvezza. Dal canto suo il Pescara vede allontanarsi, sempre più, ogni possibilità di conquistare la tanto sognata permanenza nel massimo campionato. Il primo tempo è combattuto e ricco di azioni interessanti. Dopo il tentativo del Pescara di portarsi in vantaggio, in avvio, a sbloccare il risultato è l’Empoli, al 9’, con El Kaddouri che sorprende Fiorillo mandando il pallone nell’angolino basso. Nonostante il vantaggio dei padroni di casa il match è ancora aperto e, al 31’, dopo una bella azione corale, Caprari riporta il risultato in parità. Nella ripresa i ritmi sono meno intensi ma le occasioni, da una parte e dall’altra, non mancano: per l’Empoli è sempre l’autore del gol del vantaggio a rendersi pericoloso, ma il Pescara risponde con Benali pericolosissimo in area. La partita è divertente sino al fischio finale ma non si va oltre il pari.

Anche il secondo anticipo della giornata termina in parità

Atalanta 1-1 Sassuolo

Dopo il pareggio (1-1) tra Empoli e Pescara è il turno di Atalanta e Sassuolo. In avvio l’Atalanta sembra intenzionata a far male, Gomez è subito autore di due ottime occasioni ma non riesce a concretizzarle (all’11’ coglie un clamoroso palo) e gli ospiti ne approfittano portandosi, con grande sorpresa, in vantaggio (36’) con Pellegrini che, dopo aver sfruttato un grossolano errore di Caldara che si fa soffiare ingenuamente il pallone, supera Berisha. Dopo un avvio sontuoso l’Atalanta si lascia sorprendere dalla prima vera azione del Sassuolo e si trova in svantaggio ma, nella ripresa, combatte con grinta per non lasciar sfumare il sogno europeo e, al 73’, con Cristante ritrova la parità. I nerazzurri vogliono la vittoria e cercano il secondo gol con Petagna e Caldara ma Consiglia si supera e salva il risultato. Un pareggio che lascia l’amaro in bocca ai nerazzurri autori di una strepitosa partita.

A chiudere il sabato calcistico è l’ultimo anticipo tra Juventus e Chievo Verona

Juventus 2-0 Chievo Verona

Come era facile aspettarsi è la Juventus ad aggiudicarsi l’ultimo anticipo del sabato con la doppietta di Higuain. La squadra di Allegri si riporta momentaneamente a +9 sui giallorossi, impegnati domenica pomeriggio contro il Bologna. I bianconeri impongono subito il proprio gioco spingendo in avanti sino a trovare il vantaggio, al 23’, con Higuain servito da Dybala, questa sera particolarmente ispirato. La Juventus non fatica ad impostare il gioco e a gestire i ritmi anche nella ripresa, il Chievo Verona, infatti non riesce a rendersi pericoloso, prova a pareggiare con Pellissier (48’) ma la difesa bianconera copre bene consentendo anche rapide ripartenze. Con gli ospiti quasi mai pericolosi i padroni di casa sfiorano in più occasioni il doppio vantaggio che arriva con la doppietta di Higuain al minuto 84’.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *