Roma, capitale europea della Street Art

L’Italia dell’arte classica e di quella contemporanea

Tor Marancia – Orientale

Roma e l’Italia tutta sono punti di riferimento nel mondo dell’arte: geni come Michelangelo, Raffaello, Leonardo, Caravaggio, per citarne solo alcuni, hanno lasciato un segno indelebile nella pittura, nell’architettura e nella Scultura.

Nei tempi moderni altri geni come Renzo Piano hanno stupito il mondo con opere architettoniche stupefacenti, come il Centre Pompidou a Parigi o il grattacielo Shard che spicca nel cielo di Londra e che spinge tutti ad alzare la testa per ammirare quella eccellenza architettonica italiana.

Difficile se non impossibile meravigliare il globo con capolavori di questa grandezza eppure la creatività italiana non si ferma e si è diffuso in Italia uno stile d’arte minore ma di grande interesse: la Street Art.

Il caso della Street Art di Roma

Tor Marancia – Bambina

Sono diverse le città del paese dove grandi Murales colorano strade e quartieri: Milano, Torino, Genova, Bologna, Padova, ma anche Venezia dove il mito Banksy ha lasciato il suo segno.

A Roma, in particolare, la Street Art è divenuta così rilevante per qualità e diffusione da far si che una rivista qualificata come ‘Artribune‘ abbia nominato la città come Capitale Europea della Street Art.

Questo nuovo modello espressivo nasce nelle periferie metropolitane e nei quartieri più popolari come forma di denuncia sociale e di protesta contro l’emarginazione ed il “sistema”.

Per lunghi anni i Murales sono stati avversati dalle autorità e spesso anche dagli abitanti dei luoghi dove venivano realizzati: venivano considerati alla stregua di atti vandalici, deturpazioni di muri e palazzi.

A partire dalla metà dello scorso decennio, la Street Art ha iniziato ad affermarsi come la via per riqualificare l’edilizia popolare e cancellare il grigio degli intonaci di interi quartieri; così i Murales sono diventati una vera e propria attrazione turistica anche grazie alle numerose Associazioni Culturali che hanno cominciato a proporre tour fotografici e camminate nei luoghi dove si trovano più opere.

I quartieri dell’arte da strada

Ostiense – Palazzo con vernici anti smog

Tanti i quartieri capitolini che offrono mirabili esempi di Street Art realizzata da artisti italiani e stranieri.

Ostiense, Trullo, Tor Marancia, Pigneto, San Lorenzo, Quadraro, Garbatella, Testaccio, Primavalle, sono i rioni più noti dove si può camminare e rimanere affascinati davanti a piccoli e grandi capolavori.

Tra gli artisti di riferimento di questa nuova forma artistica possiamo sicuramente citare Alice Pasquini (ha di recente realizzato opere dedicate ad infermieri e dottori impegnati nella lotta al Covid), Sten & Lex, Pixel Pancho, Ozmo e Gio (Giovanna) Pistore.

Come questa arte di strada cambia il volto delle borgate

Primavalle – Maternità

Chi scrive ha vissuto l’adolescenza in un quartiere periferico della Capitale, uno di quelli che negli anni 1930-1940 ha visto il proliferare di case popolari, sorte per voler di Mussolini al fine di accogliere gli “sfollati” di zone centrali come Borgo Pio e Via Alessandrina.

L’incuria, il passare degli anni, la mancanza di fondi per l’ATER (l’Ente che gestisce l’edilizia popolare a Roma) avevano trasformato molte di questi ‘lotti’ di abitazioni in agglomerati di qualità scadente e di grigio cemento.

E bello vedere come, oggi, il colore e la fantasia abbiano restituito luce a questi muri ed è bello vedere come la Street Art vada a coinvolgere emotivamente anche i giovani di questi quartieri, raccontando proprio le loro storie.

Ed è bello vedere come, spesso, anche gli orrori del mondo possano essere trasformati in messaggi: per quanto possa sembrare semplice, la street art non è solo colore ma è un colorato mezzo comunicativo che sollecita tutti a fermarsi, guardare e riflettere.

Tor Marancia – Il bambino Redentore
Ostiense – le Donne
Tor Marancia – La Creazione
Tor Marancia – Contemporanea
Ostiense – Wall of Fame
Ostiense – Volto di donna

Foto di Claudio Colis

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.