Lodo Mondadori: arriva la sentenza della Cassazione

debenedettiNegli anni 90 Il Lodo Mondadori pose fine allo scontro giudiziario-finanziario tra la Cir di Carlo De Benedetti e la Fininvest di Silvio Berlusconi assegnando a quest’ultimo il possesso della Arnoldo Mondadori Editore, mediante la corruzione (accertata) del giudice romano Vittorio Metta realizzata dall’avvocato Cesare Previti.

E’ stata appena depositata la sentenza della Corte di Cassazione che respinge tutti i motivi di ricorso presentati dalla Fininvest, ad eccezione di uno che concede uno “sconto” sul risarcimento liquidati dalla Corte di Appello di Milano, e che la Cir ha congelato in un fondo nel 2011. In primo grado infatti era stato disposto un risarcimento di 749,9 milioni, ma i legali milanesi avevano protestato per l’eccessiva valutazione delle azioni del gruppo L’Espresso mentre in secondo grado invece il gruppo di Berlusconi era stato condannato a risarcire 564 milioni che ora scendono a 496 milioni.
Si legge nella sentenza che: “La corte accoglie il tredicesimo motivo di ricorso e rigetta i restanti motivi. In conseguenza dell’accoglimento del tredicesimo motivo, cassa senza rinvio il capo della sentenza di appello contenente la liquidazione del danno in via equitativa, come stimata nella misura del 15% del danno patrimoniale già liquidato. Conferma nel resto l’impugnata sentenza”.

di Redazione

foto: daw-blog.com

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.