La Roma batte la Spal e conquista il momentaneo terzo posto solitario

Colpo grosso della Roma che con un bel tris rifilato alla Spal vola al terzo posto solitario, in attesa dei match di Lazio e Inter. Il turnover ripaga Di Francesco che fa rifiatare alcune pedine fondamentali in vista della semifinale di Champions League e ottiene una importantissima vittoria in vista dell’accesso alla prossima Champions League.

Nel primo anticipo della 34^ giornata del campionato di Serie A la Roma affronta la Spal, partita facile solo sulla carta per i giallorossi perché la Spal è a un bivio e ogni punto è fondamentale in questa fase della stagione per allontanare le dirette avversarie alla permanenza nella massima serie. Di Francesco si affida al 4-3-2-1 favorendo Schick, per far riposare il bosniaco in vista della storica semifinale di Champions League, e Silva all’esordio. La compagine spallina allenata dal tecnico Semplici viene da otto risultati utili consecutivi e sicuramente non rinuncerà a giocarsela sul campo.

La cronaca del match: Primo tempo

Patrik Schick

Nonostante la posta in palio tra le due formazioni nei primi 15’ regna l’equilibrio. Nel corso del match a parte le proteste della Spal per un calcio di rigore non concesso, le emozioni non sono poi molte in una gara che tradisce un po’ le aspettative. La Roma crea qualche occasione interessante, le più pericolose del primo tempo, ma il risultato resta fermo sullo 0-0. Solo al 32^ dopo una veloce ripartenza Strootman brucia la difesa e Vicari (33’) per allontanare il pallone, con un autorete sblocca il risultato per i giallorossi. Al 46’ l’occasione più clamorosa, una sorta di rigore in movimento fallito da El Shaarawy fermato dalla splendida uscita di Merete che ribatte il pallone. Il primo tempo non è infuocato ma vede comunque la Roma in vantaggio per una rete a zero.

La ripresa inizia con ritmi subito elevati e dopo numerosi tentativi falliti al 52’ Nainggolan segna il gol del meritato e tanto cercato raddoppio.

Poco dopo è la Spal ad avere l’occasione più interessante con Paloschi e Mattiello fermati da Alisson e Peres, la grinta dei padroni di casa però non basta e al 60′ Schick va in gol inserendosi con i tempi giusti e chiudendo probabilmente il match sul 3-0, ottimo momento per il giocatore giallorosso che segna il suo primo gol in Serie A con la maglia giallorossa. La Roma continua a giocare affamata di gol ma El Shaarawy è sfortunato e coglie in pieno il palo.

Non c’è più tempo e la Roma conquista tre punti importanti quanto fondamentali per la zona Champions in attesa delle gare di Lazio e Inter.

Scrivi