In “Cholo” we trust, Diego Simeone – Identikit di un vincente (all’italiana)

Nel calcio chi vince ha sempre ragione e Diego Pablo Simeone di ragione ne ha da vendere. Il suo Atletico Madrid ha vinto l’Europa League sul Marsiglia allenato da un’altra conoscenza del calcio italiano, Rudi Garcia. Un 3 a 0 netto e che non ammette repliche frutto di una solidità difensiva vero e proprio marchio di fabbrica del “Cholo”.

In Europa è il tecnico più vincente degli ultimi anni vantando una media punti e un numero di partite giocate superiori a colleghi ben più blasonati. I suoi numeri sono impressionanti: con il Cholo in panchina, i Colchoneros di Madrid hanno conquistato 4 finali in sole 7 stagioni, vincendone due: oltre al trionfo di ieri, la vittoria del 2012, anno dell’esordio di Simeone e di Radamel Falcao capocannoniere. Le altre due si sono invece disputate in Champions League, entrambe però portate a casa dai i rivali del Real Madrid.

Personalmente non ho mai amato troppo vedere le partite del suo Atletico sotto il punto di vista del divertimento puro e dello spettacolo. Tuttavia, dal punto di vista tattico ogni match rappresenta un piccolo capolavoro di Simeone per come riesce ad impedire all’avversario di turno di giocare bene grazie ad una fase difensiva impeccabile e impenetrabile per la forza del portiere Oblak (con Alisson forse il migliore al mondo in questo momento), della linea difensiva guidata da Godin e, soprattutto, della compattezza di tutta la squadra.

Questo il primo passo di ogni partita che il Cholo vive come un leone. Il suo 4-4-2 atipico oltre ad essere impenetrabile offre interessanti spunti anche in fase offensiva. Uomini chiave: il Capitano Gabi (prima l’ex juventino Thiago), Koke, Griezmann e Diego Costa. Gabi offre filtro e geometrie in mezzo al campo, Koke partendo da sinistra si accentra e, grazie al lavoro di fisico e sportellate di Diego Costa, crea spazio per la tecnica e l’efficacia sotto porta di Antoine Griezmann, il gioiello della squadra in procinto di passare al Barcellona. Un altro pezzo pregiato che andrà via come è stato nel corso delle 7 stagioni sulla guida dell’Atleti. Ma il vero fuoriclasse di questa squadra è lui, Simeone che saprà certamente trovare il degno sostituto e ripartire per un’altra stagione da protagonista.

In “Cholo” we trust!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.