Gli alimenti come trattamento complementare nella prevenzione delle patologie cardiovascolari

Fruit heartLe patologie del sistema cardiocircolatorio rappresentano la più importante causa di morte nel mondo. Questo perché, soprattutto nei paesi industrializzati, la popolazione presenta un’alta prevalenza di importanti fattori di rischio quali il diabete, l’ipertensione arteriosa, il fumo e l’obesità. Queste condizioni cliniche infatti sono associate ad un aumento dei processi infiammatori che portano alla formazione di placche lipidiche nella parete vasi arteriosi che quando vanno incontro a rottura possono dare origine a fenomeni ischemici quali l’ictus cerebrale o l’ infarto del miocardio.

Nonostante oggi siano disponibili una grande varietà di farmaci in grado di intervenire bloccando le varie fasi del processo aterosclerotico la popolazione generale presenta un rischio cardiovascolare residuo che non viene del tutto annullato dal trattamento farmacologico “classico”. Per cercare di intervenire in maniera efficace su questo rischio residuo la concentrazione negli ultimi tempi si sta spostando sui possibili approcci non farmacologici che possano essere di ausilio ai trattamenti convenzionali. Tra questi l’utilizzo di sostanze naturali in grado di proteggere il sistema circolatorio si sta dimostrando sempre più utile ed interessante.

String of garlic on wooden backgroundQueste sostanze vengono chiamate Nutraceutici e le più studiate sono rappresentate da: l’aglio, il cacao, l’olio di oliva, la curcuma, il vino rosso e gli acidi grassi polinsaturi omega-3.

L’aglio contiene una sostanza che viene chiamata Allicina che è stata utilizzata nel trattamento di diverse condizioni ad alto rischio cardiovascolare dimostrandosi in grado di ridurre i valori pressori, ridurre la glicemia e indurre una regressione delle placche lipidiche presenti a livello carotideo.

cioccolato fondenteIl cacao, ma anche altre sostanze come ad esempio i thè verde, contiene una varietà di sostanze benefiche chiamate polifenoli tra le quali la catechina e l’epicatechina sono le più studiate. Due studi italiani, dello stesso gruppo di ricerca, hanno infatti dimostrato che l’utilizzo di piccole dosi quotidiane di cioccolato fondente è in grado di migliorare la circolazione del sangue in pazienti con patologie arteriose obliteranti degli arti inferiori e di ridurre in modo evidente lo stress ossidativo indotto dal fumo di sigaretta.

olio_extravergine_olivaL’olio di oliva è sicuramente il nutraceutico più conosciuto. Anch’esso contiene diverse sostanze che hanno un ruolo protettivo, ma mentre la maggior parte di queste va in contro a degradazione durante il processo della spremitura l’Idrossitirosolo si mantiene stabile. Per questo motivo viene ritenuto il principale responsabile degli effetti cardioprotettivi dell’olio di oliva. L’utilizzo quotidiano di un cucchiaio di olio di oliva extravergine è stato associato ad una riduzione significativa del rischio di avere un evento cardiocircolatorio in diversi grandi studi epidemiologici. Questi pazienti presentavano infatti dei livelli di colesterolo HDL (quello che viene comunemente definito colesterolo ”buono”) significativamente più alto rispetto alle persone che non utilizzavano olio di oliva nella propria dieta.

Curcuma-660x330La curcuma, componente principale del curry, è una spezia utilizzata soprattutto in India che sta tuttavia trovando sempre più utilizzo in tutti i paesi del mondo. I suoi molteplici effetti benefici sono stati utilizzati con successo come fondamentale ausilio alle terapie convenzionali nel trattamento di patologie croniche quali: malattie auto-immuni, diabete, patologie cardiovascolari e polmonari. Tra i vari meccanismi che svolge la Curcumina ha la peculiare capacità di influenzare l’espressione dei geni favorendo quelli con azione protettiva e silenziando quelli dannosi per la corretta funzionalità del sistema circolatorio e per questo motivo è stato proposto come trattamento dietetico addirittura nei pazienti sottoposti a procedure di rivascolarizzazione miocardica tramite by-pass aorto coronarico.

acciugheGli acidi grassi polinsaturi Omega-3 sono una peculiare classe di molecole che non possono essere sintetizzati dall’organismo umano ma che deve essere introdotte esclusivamente con la dieta. Il “pesce azzurro” rappresenta la principale fonte di questi acidi grassi anche se tuttavia oggi sono disponibili preparazioni farmaceutiche che consentono di assumere la quantità necessaria senza consumare enormi quantità di pesce. Gli Omega-3 vengono attualmente utilizzati nel trattamento delle displipidemie, nelle quali sono in grado di determinare una riduzione sino al 15% dei livelli di trigliceridi, e nel diabete dove hanno dimostrato un importante ruolo nel favorire l’azione dell’insulina.

Il resveratrolo è il principale responsabile di quello che alcuni studiosi hanno definito il “paradosso francese”. Alcuni anni orsono infatti alcuni studi hanno dimostrato che l’utilizzo di modiche quantità di vino rosso (circa un bicchiere al giorno) si associa ad una riduzione dell’incidenza di eventi cardiovascolari. Questo effetto è dovuto alla potente azione antiossidante che svolge questo composto nell’organismo che porta ad aumento delle sostanze vasodilatatorie e migliora quindi la perfusione degli organi. L’utilizzo terapeutico del resveratrolo in pazienti sottoposti ad un trattamento farmacologico deve tuttavia essere effettuato con cautela e sotto stretto controllo medico in quanto potrebbe interagire con il metabolismo di alcuni farmaci diminuendone o aumentandone in modo imprevedibile l’effetto.

Partendo da queste considerazioni si stanno quindi disegnando studi clinici sempre più ampi che dimostrino con certezza la quantità e la modalità di assunzione di questi composti necessari per ogni individuo nelle diverse condizioni cliniche per cercare di annullare o più realisticamente minimizzare il rischio cardiovascolare residuo sul quale i trattamenti disponibili sino ad oggi non si sono dimostrati essere in grado di agire.

Dott. Tommaso Bucci

Mail: tombuc@hotmail.it

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *