Ciclo e Turismo 2.0: capodanno da cicloturista, Capo Rizzuto o Calpe?

Cicloturismo Quinto appuntamento della rubrica Ciclo e Turismo 2.0 che oggi parlerà del territorio calabrese di Capo Rizzuto e della costa spagnola di Calpe, luoghi perfetti per fare il cicloturista anche durante le vacanze di capodanno.

ISOLA DI CAPORIZZUTO: MARE, ZONE RURALI E TANTO RELAX

La zona di Isola di Capo Rizzuto è geograficamente posta nel versante est della Calabria, dove il Mar Ionio bagna le coste della provincia di Crotone. In questa zona è presente un percorso ciclopedonale di 82 chilometri che vi consente di esplorare senza troppa fatica il territorio calabrese.

Il fondo stradale è asfaltato, anche se in alcune zone si attraversano campagne in cui la ghiaia viene battuta dalle vostre ruote, senza però rappresentare un particolare ostacolo alla pedalata. Il tragitto assume una forma ad anello, che vi fa attraversare paesi e città come Capo Rizzuto, Praialonga, Le Castella (foto copertina), Campolongo e Crotone; si visitano anche luoghi di interesse naturalistico come il Lago di Sant’Anna e tutta la costa marittima che si incontra alla partenza e sul finire del percorso.

Se si percorre l’anello in senso orario la prima parte del tragitto sarà più facile, le colline vi accompagneranno durante tutto il viaggio, facendosi più aspre però nella zona finale del tragitto, quando dovrete affrontare anche un paio di salite di maggior difficoltà prima di rituffarvi verso la costa godendovi anche qualche discesa, per concludere il viaggio lungo le rigeneranti coste calabresi. Proprio la costa è la zona che offre più servizi ai cicloturisti, con strade riservate a ciclisti e pedoni che vi portano lontano dal traffico e dai pericoli della città; numerose le strutture ricettive che vi offrono il meglio per una vacanza a pedali. Se siete ancora alla ricerca di un last minute per il 31 dicembre questa zona potrebbe rappresentare un progetto da non trascurare, le temperature che difficilmente di giorno scendono sotto i 7 8 gradi consentono di non patire il freddo e città come Crotone garantiscono spettacoli ed eventi per la notte del 31 dicembre.

LUOGHI DA VISITARE

Cicloturi1Nel promontorio dell’area marina protetta di Capo Rizzuto, sorge la Torre Vecchia, torrione a scopo difensivo edificato dagli Svevi nel XIII secolo. La torre serviva per avvistare l’arrivo di popolazioni nemiche intente a conquistare questa zona della Calabria. Nei secoli in cui venne sfruttata era considerata un opera architettonica di all’avanguardia per la sua forma a pianta cilindrica con ingresso protetto da un ponte levatoio che la rendevano un fortino perfetto. Attualmente non ha più, ovviamente, tali funzioni ma costituisce un bene archeologico a due passi dal mare bello da visitare.

CALPE: SOLE, MARE E FESTA TUTTO L’ANNO

Se fate parte di quella schiera di persone che ancora non hanno deciso cosa fare nei restanti giorni delle festività natalizie, Calpe potrebbe essere la risposta perfetta ai vostri dubbi.

Calpe ( o Calp, in lingua madre) si trova sulla costa settentrionale della provincia di Alicante e fa parte della Comunidad Valenciana, in Spagna, che si affaccia sul mare in direzione delle Isole Baleari.

Il clima è ovviamente poco freddo in inverno, fatto da non sottovalutare per una vacanza che non ha come scopo l’inforcare gli sci. La città di Calpe nel corso dei secoli ha vissuto fasi alternate di crescita per via della sua posizione strategica sul mare, che la rendevano esposta agli attacchi delle popolazioni nemiche ma che ne facevano anche un centro politico ed economico di fondamentale importanza; proprio il porto ha garantito alla città una potenza economica degna di nota per molti anni. Oggi la città vive di commercio marittimo ma soprattutto di turismo, con la conseguente possibilità di trovare soluzioni di permanenza e divertimento adatte a tutte le tasche ed a tutti i gusti. A livello cicloturistico Calpe è una vera e propria chicca, dato che le condizioni climatiche invernali, il territorio che si presta perfettamente al viaggio in bici e l’organizzazione alberghiera la rendono una meta perfetta per chi ama scoprire questa zona della Spagna. Addirittura molte squadre di ciclisti professionisti si portano in questa zona della costa per affrontare la preparazione invernale. Piste ciclabili, strutture dedicate ed ogni genere di assistenza non mancano di certo. Potete decidere di gettarvi nella movida che si incontra lungo la costa o potete decidere di allontanarvi dalla frenesia e spostarvi verso l’entroterra, dove colline e montagne di bassa altitudine vi permettono di perdervi nei panorami naturali spagnoli, incontrando spesso altri ciclisti con cui condividere l’esperienza di viaggio.

LUOGHI DA VISITARE

Cicloturismo2Subito fuori da Calpe è possibile visitare il Mirador Monte Toix, una zona montuosa che vi permette di affacciarvi sul panorama marittimo di tutta la città. Sul Mirador la frenesia della movida cittadina scompare, ed è possibile ammirare un ambiente naturale quasi vergine in cui camminare, pedalare o arrampicarvi sopra gli ammassi rocciosi durante qualche escursione. Ciò che consigliano tutti coloro i quali lo hanno visitato è di arrivare in cima, sedersi guardando il mare ed abbandonare ogni pensiero mentre il vento vi accarezza il viso.

di Yuri Casciato

Foto: framor.com, pixabay.com, bellacalabria.it

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.