Champions League – Roma alla prova Shakhtar Donetsk nel gelo dell’Ucraina

2B3E4E33-BF06-4D3D-912A-25134F4748EARitorna la Champions League per la Roma dopo la brillante fase a gironi conclusa al primo posto davanti il Chelsea di Antonio Conte. Nella conferenza stampa pre-partita hanno parlato il tecnico dei capitolini, Eusebio Di Francesco e il Capitano Daniele De Rossi.

“Ragioniamo partita per partita, con l’ambizione di poter passare il turno e arrivare ai quarti. Vogliamo portare a casa un risultato positivo”. Eusebio Di Francesco vuole fare ancora strada in Europa e chiede alla Roma un ulteriore sforzo stavolta negli ottavi di Champions League con lo Shakhtar Donetsk. “C’é bisogno di un altro scatto dopo quello nel girone, l’obiettivo é arrivare ai quarti” conferma anche il capitano Daniele De Rossi che ci tiene a sottolineare che “noi vogliamo passare non per mettere in salvo la stagione, ma per fare bene e toglierci delle soddisfazioni. Ancora é tutto da giocare e non vedo perché dobbiamo già pensare a una stagione sbiadita anche se in campionato ci siamo allontanati da quello che poteva essere un sogno a inizio anno”.
Insomma, anche se lo scudetto ormai é andato non vuol dire che tutto il resto é da buttare. “Sicuramente passare il turno porterebbe a vedere in maniera differente questa stagione. Significherebbe entrare tra le prime otto d’Europa – riconosce il centrocampista -. Sono consapevole dell’importanza della partita, ma non sento particolari responsabilità, c’é la giusta pressione per una gara del genere da dentro o fuori. E ai miei compagni non devo dire nulla, stanno lavorando bene, abbiamo avuto un momento di difficoltà, di risultati negativi, ma spero che ne siamo usciti”. Giusto in tempo per dimostrare di essere tornati quelli del girone: “In Europa finora abbiamo fatto delle cose quasi strabilianti, un percorso semiperfetto considerando gli avversari affrontati. Adesso per inizia una nuova fase, c’é un nuovo avversario. Lo Shakhtar é una squadra fortissima, sottovalutata dal punto di vista mediatico. Ha eliminato il Napoli, che ci sta dominando il campionato. Non c’é una favorita particolare, non penso siamo in condizioni migliori rispetto a loro, ce la giocheremo, abbiamo il 50% di possibilità di passare”.
Percentuali identiche a quelle nella mente di Di Francesco, che spera di recuperare Florenzi, finito ko per un problema intestinale che lo ha costretto a restare in albergo e saltare così la conferenza stampa e la rifinitura. “Ad oggi non é disponibile, domani vedremo” annuncia il tecnico, pronto nel caso a schierare Bruno Peres nel ruolo di terzino destro. “Nell’arco della gara dobbiamo evitare cali di tensione, dare continuità al nostro lavoro difensivo e offensivo. Loro sono bravi nel palleggio, e la nostra forza starà nel rimanere compatti e concentrati, ma ho visto una squadra in grande crescita e mi auguro di rivederla ancora meglio domani” prosegue Di Francesco ammettendo che nell’ultimo periodo a Trigoria “abbiamo alzato tantissimo i ritmi d’allenamento, lavorando molto per fare un grande finale a partire da questa gara. Adesso dobbiamo avere grande convinzione e determinazione”. Qualità mostrate da Under, in stato di grazia ma non certo di una maglia da titolare. “In campo domani non scende Under, ma la Roma. Poi ovvio siamo ben felici di averlo con noi visto che in questo periodo eé un giocatore che determina tanto, cercheremo di gestirlo nel migliore dei modi, ma non dirò se giocherà dall’inizio – conclude Di Francesco -. Tutti quanti devono sentirsi importanti e partecipi, domani poi deciderò chi far giocare”. Il tecnico giallorosso vuol tenere tutti i componenti della rosa sulle spine. In caso di forfait di Florenzi potrebbe schierare Gerson o Defrel al posto di Under per garantirsi una diversa e più efficace copertura per la fase difensiva. Per superare l’ostacolo Shakthar la Roma dovrà essere sempre compatta, attenta e corta cercando di sfruttare e capitalizzare al massimo tutte le occasioni. Edin Dzeko dovrà caricarsi la squadra sulle spalle.

SHAKHTAR (4-2-3-1): 30 Pyatov, 98 Dodo, 4 Kryvtsov, 44 Rakitskiy, 31 Ismaily, 8 Fred, 6 Stepanenko, 11 Marlos, 7 Taison, 10 Bernard, 19 Ferreyra. (26 Schevchenko, 2 Butko, 18 Ordets, 9 Dentinho, 21 Alan Patrick, 74 Kovalenko, 99 Gustavo Blanco). All.: Fonseca.

ROMA (4-2-3-1): 1 Alisson, 25 Bruno Peres, 44 Manolas, 20 Fazio, 11 Kolarov, 16 De Rossi, 6 Strootman, 17 Under, 4 Nainggolan, 8 Perotti, 9 Dzeko. (28 Skorupski, 5 Juan Jesus, 7 Pellegrini, 30 Gerson, 14 Schick, 23 Defrel, 92 El Shaarawy). All.: Di Francesco.
Arbitro: William Collum (Scozia)

Scrivi