5 giorni ad Amsterdam: cosa fare e vedere

Una delle cose da vedere in 5 giorni ad Amsterdam

Avete organizzato un viaggio di 5 giorni ad Amsterdam e non sapete cosa vedere? Ecco un’idea di cosa fare e come durante il vostro soggiorno.

Primo dei 5 giorni ad Amsterdam

Una volta atterrati a Schiphol, potete prendere il treno subito fuori l’aeroporto che vi lascerà direttamente alla Stazione Centrale in 20 minuti per il prezzo di 11 euro a coppia. Una volta fuori, con una brevissima passeggiata vi ritroverete a Piazza Dam, la principale della città. Su di essa si affacciano alcuni degli edifici più importanti di Amsterdam, come il Palazzo Reale, la Chiesa Nuova, il Nationaal Monument, il grande magazzino di lusso De Bijenkorf e il Madame Tussauds.

Dopo esservi immersi nel cuore pulsante di Amsterdam, potrete trovare un po’ di quiete a Begiinhof. In questo piccolo cortile medievale un tempo vivevano le beghine, donne appartenenti ad una confraternita cattolica di sorelle.

Non distante da lì, potrete ammirare il Quartiere Joordan, nella zona dei canali. È sicuramente questa la zona più famosa e fotografata di tutta l’Olanda. Si trova qui la Casa di Anna Frank, che come tutte le altre attrazioni della città, è meglio prenotare online prima di partire per evitare file chilometriche di alcune ore. 

Sappiate che Amsterdam non ha una cucina tipica. Per il pranzo se volete arrangiarvi potete mangiare hot-dog o panini con l’aringa presso i caratteristici banchetti un po’ sparsi ovunque. Per la cena o scegliete di mangiare i classici cibi da fast food – hamburger e patatine -, oppure una cucina straniera come quella spagnola, cinese, italiana etc. Potrete avere un’idea più precisa e scegliere un comodo hotel, consultando direttamente il sito dell’ente del turismo olandese.

Secondo giorno

Iniziate il secondo dei 5 giorni ad Amsterdam visitando lo Stedelijk Museum. Il Museo di Arte Moderna e Contemporanea ospita alcune delle più celebri opere di Picasso, Chagall, Karel Appel, Piet Mondriaan, Monet, Cézanne, Matisse e Renoir. 

Lo Stedelijk Museum si trova a Museumplein, vicino il Pijp,una delle zone più vive della città. Il cuore di questo quartiere si chiama Albert Cuyp, sede del più grande mercato all’aperto d’Europa. Qui potrete trovare davvero di tutto. Dal cibo, alle bevande, ai cosmetici e al vestiario. È in zone come queste che si scopre il vero spirito delle persone del posto e il tipico humor degli abitanti di Amsterdam.

A fine giornata non perdete l’occasione di vedere il Mulino De Gooyer, considerato il più alto mulino in legno in Olanda e l’unico all’interno della città. Davanti al Mulino si trova la Brouwerij ‘t IJ. Il birrificio è stato fondato in un piccolo edificio sul fiume Ij nel 1983, e nel 1985 è stato trasferito nel Funenmolen, un ex bagno pubblico accanto al Mulino de Gooyer, dove si trova ancora adesso. Qui potrete sedervi e gustare un’ottima selezione di cinque birre, insieme a salumi e formaggi del territorio.

Terzo giorno

Godetevi la giornata centrale del vostro soggiorno perdendovi nelle nove vie dello shopping di Amsterdam. Per vederle tutte e non dimenticare neanche un negozio, partite dal meraviglioso Centro Commerciale Magna Plaza in Nieuwezijds Voorburgwal, e poi, passando per Raadhuisstraat, si può raggiungere facilmente Hartenstraat, la prima delle nove Strade.

Attraversa, quindi, Keizersgracht e percorri Reestraat, che sbocca su Prinsengracht. Gira a sinistra e svolta in Berenstraat, che diventa poi Wolvenstraat. In corrispondenza di Herengracht svolta a destra e prosegui in direzione di Huidenstraat e Runstraat. Le nove Strade si intrecciano nel quartiere racchiuso tra Rozengracht, Leidsestraat, Prinsengracht e Singel. 

Tra un negozio e l’altro trovate il tempo di arrivare alla Westertoren, la principale Chiesa Protestante della città.

Nel pomeriggio, fate una rapida passeggiata a Oude Kerk, la Chiesa Vecchia e da lì, se ne avete voglia, visitate il caratteristico Quartiere a Luci Rosse.

Concludete la giornata con la visita all’Heineken Experience, prima sede del celebre birrificio. Questa visita è da prenotare assolutamente online, oltre che per la fila, anche per avere un piccolo sconto sul biglietto di ingresso. Nel 1988, la fabbrica di birra è stata chiusa a causa dell’impossibilità di soddisfare l’elevata domanda. Così dal 1991, accoglie curiosi visitatori da tutto il mondo. Il Tour è un viaggio interattivo e autoguidato attraverso il mondo di Heineken.

Qui potrete conoscere la sua storia, scoprire i quattro ingredienti naturali che compongono questa famosa birra, osservare come avviene il processo di fermentazione, visitare la sala di degustazione, apprendere notizie sul brand Heineken e sulle sue partnership con la UEFA Champions League e la Coppa del Mondo di Rugby. Alla fine della visita potrete imparare a spillare correttamente una birra e berne due a testa – incluse nel biglietto. I ragazzi di età inferiore a 18 anni devono essere necessariamente accompagnati da un adulto e potranno accedere esclusivamente a bevande analcoliche.

Quarto giorno 

Iniziate il penultimo dei 5 giorni ad Amsterdam con una travolgente visita al Museo di Van Gogh. Nessun altro posto al mondo racchiude al suo interno così tanti quadri del celebre pittore. In particolare, la collezione comprende oltre 200 tele, 500 disegni e 750 documenti scritti che, messi insieme, danno un’idea davvero unica della vita personale e della carriera di questo incredibile artista.

I capolavori indiscussi che potrete vedere dal vivo sono nell’ordine gli autoritratti di Van Gogh, I mangiatori di patate, La camera da letto e I girasoli. Per questi ultimi è allestita un’apposita area con una zona interattiva che proietta i visitatori all’interno dei sogni di Van Gogh. Oltre alle sue opere, il Museo vanta una collezione di opere incentrate sulla sua vita e sul suo lavoro, realizzate da altri artisti amici o conoscenti influenzati dalla produzione artistica del pittore olandese.

Fuori di lì, fate un tour completamente gratuito alla Royal Coster Diamonds, la fabbrica di diamanti della Casa Reale. Una guida, se possibile nella vostra lingua e anche individualmente, vi introdurrà in questo affascinante mondo. La visita si conclude ammirando dal vivo alcuni pezzi preziosi per vedere e toccare con mano le differenze di taglio, colore e purezza delle pietre. 

Prima di rientrare in hotel passate per Bloemenmarkt, il mercato galleggiante dei fiori. Qui potrai acquistare tulipani – in stagione – o i loro bulbi da riportare a casa e piantare e i tipici souvenir olandesi.

Ultimo dei 5 giorni ad Amsterdam

Nell’ultima giornata o mezza giornata, in base al tempo che avete a disposizione, fate una minicrociera tra i canali oppure noleggiate un pedalò, per vedere la città da un punto di vista insolito e unico.

Se avete anche il pomeriggio libero, prima di raggiungere la stazione, fate un giro in bicicletta, magari a Vondelpark, il parco cittadino più grande e famoso di Amsterdam. In questo modo, potrete dire di aver vissuto veramente la città a 360° e tornerete a casa con un’esperienza indimenticabile in più.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.