Champions League fallimentare per il Napoli

napoliCosa dire di questo Napoli? Inarrestabile in campionato e inadeguato in Champions League.

Questa sembra la verità. La squadra di Sarri macina punti e successi in Serie A ma nella competizione europea continua a non convincere.

Il Manchester City con forza e determinazione infligge una dura sconfitta ai partenopei con un inconfutabile 4-2 che vale la qualificazione agli ottavi con largo anticipo. La compagine di Sarri chiaramente in confusione pregiudica, con una prestazione discutibile, la permanenza nella competizione.

Il match è spettacolare sin dalle battute iniziali con tante palle gol e un possesso palla di qualità per entrambe le formazioni. In avvio è il Napoli a dominare la partita con grande carattere e sicurezza imponendo i ritmi, sempre molto alti, e sbloccando il risultato con Insigne (21’) con un destro a giro preciso e impeccabile.

Sino al gol i campani tengono alta la concentrazione contenendo gli avversari ma il Manchester è forte e determinato e piano piano cresce sfoderando qualità invidiabili. Cambia la partita, dunque, e il Napoli a metà del primo tempo inizia a soffrire sino a subire il gol del pareggio di Otamendi (32’) che sugli sviluppi di un calcio d’angolo buca la rete e poco dopo Stones sfiora addirittura l’1-2 con una clamorosa traversa.

Il primo tempo termina in parità

Il primo tempo termina con l’incredibile pareggio, incredibile perché il Napoli poteva e doveva gestire meglio il risultato ma adesso sono i Citizens ad imporsi.

Nella ripresa il Manchester City mette in campo tutta la sua energia e dopo il tentativo pericolosissimo di Sterling, trova il gol del vantaggio con l’agguerrito Stones: sugli sviluppi di un calcio d’angolo l’inglese colpisce di testa, il pallone termina sulla traversa ma poi ritorna a Stones che lo mette in rete.

Si mette male per la squadra di Sarri che soffre trovando anche la traversa (52’) con Mertens, alla disperazione però si sostituisce presto l’entusiasmo: l’ arbitro concede calcio di rigore per fallo di Sanè si Albiol e dal dischetto Jorginho pareggia.

Sul punteggio di 2-2 la partita si ravviva: Napoli e Manchester City danno vita ad una grande battaglia ma ad avere la meglio sono gli ospiti con il gol del 2-3 (69’) di Aguero. Il Napoli resta comunque in partita creando qualche pericolo ma non riesce a recuperare lo svantaggio che si amplia al 92’ con il quarto gol (2-4) di Sterling che porta il Manchester City agli ottavi costringendo il Napoli al miracolo nelle ultime due partite.  

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *