Le nuove 7 meraviglie del mondo

sevenwondersmapLe nuove sette meraviglie del mondo sono sette opere architettoniche che idealmente richiamano l’antico elenco canonico delle sette meraviglie del mondo (risalente al III secolo a.C.) ma la cui nomina è avvenuta per elezione.

Durante i Giochi Olimpici del 2000, svoltisi a Sydney, lo svizzero-canadese Bernard Weber lanciò un referendum mondiale via internet per determinare le “Nuove sette meraviglie del mondo” fra 17 opere architettoniche scelte da lui. L’iniziativa raccolse ben presto un enorme successo tanto da portare la lista delle opere candidate a 150 e a posticipare la chiusura delle votazioni. Dopo numerose eliminatorie si arrivò, appena nel 2006 a 21 opere finaliste, fra cui le Piramidi di Giza, l’unica antica meraviglia ancora esistente e nominata “Candidata onoraria”.

La scelta ufficiale delle Sette Meraviglie del Mondo avvenne a Lisbona il 7 luglio 2007 (scelta per la ricorsività del numero 7).

L’iniziativa era principalmente a scopo di lucro, poiché le selezioni erano svolte anche mediante voti a pagamento, via telefono o via internet. La società che ha curato il concorso ha risposto alle critiche annunciando che impiegherà metà del denaro ricavato in questi anni per finanziare diverse opere di restauro, tra cui quella per la ricostruzione delle statue dei Buddha di Bamiyan in Afghanistan.

Ecco l’elenco definitivo:

  1. 1.      Grande muraglia cinese – Cina
  2. 2.      Petra – Giordania
  3. 3.      Cristo Redentore –  Brasile
  4. 4.      Machu Picchu – Perù
  5. 5.      Chichén Itzá – Messico
  6. 6.      Colosseo –  Italia
  7. 7.      Taj Mahal – India  

Fatto curioso è che queste “nuove” meraviglie, fatta eccezione per il Cristo Redentore, non sono affatto nuove, appartengono tutte al mondo antico.

di Patrizia Calamia

foto: www.tanogabo.it

1 risposta

  1. Avatar
    A 'nvidiosi

    Forse non tutti sanno che all’8° e al 9° posto si sono classificate due meraviglie romane:
    – Grande Raccordo Anulare;
    – Francesco Totti.

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Per inserire il commento devi rispondere a questa domanda: *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.